Coordinatore del Gruppo
Stefano Pagano - Professore di meccanica applicata alle macchine (ING-IND/13)
Settore ERC del Gruppo
PE8_3 Civil engineering, maritime/hydraulic engineering, geotechnics, waste treatment
PE8_8 Mechanical and manufacturing engineering (shaping, mounting, joining, separation)
Componenti del Gruppo
Giovanni Adiletta - Professore di meccanica applicata alle macchine (ING-IND/13)
Ernesto Rocca - Professore di meccanica applicata alle macchine (ING-IND/13)
Renato Brancati - Ricercatore di meccanica applicata alle macchine (ING-IND/13)
Giandomenico Di Massa - Ricercatore di meccanica applicata alle macchine (ING-IND/13)
Salvatore Strano
Mario Terzo
Attrezzature disponibili
Banco Prova Isolatori, shaker elettrodinamico.

 

Il gruppo di ricerca VIS (Vibration Isolation) opera nel campo dell’isolamento delle vibrazioni; in tale ambito si sviluppano metodologie per l’analisi teorico-sperimentale di sistemi di isolamento in vari tipi di applicazioni. Il gruppo VIS si interessa in modo particolare della progettazione, realizzazione e caratterizzazione di sistemi di isolamento innovativi e delle procedere atte a validare i modelli matematici di tali sistemi. Le tecniche adottate si basano su algoritmi di ottimizzazione alimentati da opportuni dati sperimentali.

Per la caratterizzazione sperimentale dei dispositivi antivibranti quali supporti per macchinari, isolatori sismici, materassini per armamenti ferro-tranviari, isolatori a scorrimento, ecc., si è dotato di una apparecchiatura, denominata “banco prova isolatori” (BPI) mediante la quale vengono eseguite prove dinamiche in condizione di compressione costante e taglio variabile.

La macchina è particolarmente adatta a caratterizzare:

  • i dispositivi con comportamento isteretico che forniscono una forza di richiamo che non dipende solo dalla deformazione istantanea ma anche dalla storia della deformazione;
  • i dispositivi a scorrimento il cui comportamento dipende dalle caratteristiche di attrito (di strisciamento o di rotolamento).

L’efficacia degli isolatori viene valutata mediante tavole vibranti con azionamento oleodinamico o con shaker elettrodinamici. La caratterizzazione degli isolatori e lo sviluppo di nuovi dispositivi richiede di poter assegnare al dispositivo stesso delle leggi di formazione periodiche da definire caso per caso. Per tale motivo per la macchina di prova è stato sviluppato un sistema di controllo in grado di imporre la legge di deformazione desiderata in presenza di un dispositivo la cui rigidità è incognita.

L’attività riguarda prevalentemente il settore meccanico (isolamento delle macchine) e civile (isolamento sismico delle costruzioni).